CreativeWear Fest + TCBL_night

29 maggio / dalle 21.30 / Corte Genova, via Genova 17 a Prato
happening aperto a tutta la città! Un nutrito programma di istallazioni e performance in cui la musica farà da sfondo alla creatività e all’arte tessile.

Spazi e Atelier crearivi di Corte Genova:
Tribeca factory Interiors Artforms Sedici Sc17

CreativeWearFest

__
PERFORMANCE

Claudia Gangi | Afford Dance
Performance dal vivo @Corte Genova, Prato | martedì 29 maggio | ore 22

Giulietta Salmeri | Artes Artigianato Tessile
Performance dal vivo @ Sedici Corte Genova Prato | martedì 29 maggio | dalle ore 21.30

__
MOSTRE

INMATEX – INteraction MAterial EXperience Lab | Gradients
Esposizione organizzata da The Identity Hub di Bari, nuovo associato di CreativeWear Pilot Network
Mostra @ Sc17, Corte Genova Prato | 29 – 31 maggio
apertura 29 maggio dalle ore 21.30 | 30 e 31 maggio, dalle ore 16 alle 20

Barbara Cammarata | A Protest Against Forgetting
Embroydery on cotton, 1100x100cm, 2017
Mostra @ Artforms, Corte Genova Prato
apertura 29 maggio dalle ore 21.30 | 30 e 31 maggio, dalle ore 16 alle 20

Rachel Morellet | Future Dream
Mostra @ Artforms Corte Genova Prato | 29 – 31 maggio
apertura 29 maggio dalle ore 21.30 | 30 e 31 maggio, dalle ore 16 alle 20

Spazio Artforms | Fuori Dal Trecciato
Mostra @ Artforms, Corte Genova Prato | 29-31 maggio | delle artiste Tatiana Villani, Emanuela Baldi e Manuela Mancioppi
apertura 29 maggio dalle ore 21.30 | 30 e 31 maggio, dalle ore 16 alle 20

CreativeWearFest2

Marika Saonari | Reticoli
Mostra @ Sedici Corte Genova Prato | 29-31 maggio |
apertura 29 maggio dalle ore 21.30 | 30 e 31 maggio, dalle ore 16 alle 20

Valencia | The Technology Hub Exhibition
Creando sinergie tra le più innovative tecnologie tessili e la creatività ispirate alla tradizione di Valencia
@ Museo del Tessuto di Prato | 29 – 31 maggio |
apertura 29 maggio dalle 10 alle 15 | 30 maggio 10.00 – 19.00 | 31 maggio 10.00 – 15.00
__
DJ & LIVE SET

Lig. Ot | Ettore Brancè
DJ Set Corte Genova | Martedì 29 maggio | 21.30 – 22.00

Luca Fucci | Hidden Scars
ELECTRONIC LIVE Set Corte Genova, Prato | Martedì 29 maggio | 22.00 – 23.00

DJ SET
@Corte Genova | Martedì 29 maggio | 23.00 – 24.00
DJ Set @ Associazione Capanno 17 | Mercoledì 30 maggio | 01.00 – 02.00
__
Ingresso gratuito
___
Creativewear Fest sarà realizzato in occasione della conferenza internazionale FASHION CHANGE #TCBL_2018.
La tre giorni di incontri – dal 29 al 31 maggio – della conferenza annuale del progetto europeo TCBL coordinato dal Comune di Prato (Textile & Clothing Business Labs – tcbl.eu) offrirà l’occasione per un mix di eventi che coinvolgerà artisti nazionali e internazionali, performers e DJs in una serata all’insegna della moda, la musica, l’arte e le connessioni con il mondo tessile.
TCBL 2018 Fashion Change / New Horizons for the T&C Industry

NoPlace 4

NoPlace_Tatiana_Villani_1

NoPlace 4 a Santo Stefano di Magra

Il rizoma è organizzato in quattro livelli: l’autore che crea l’origine ha facoltà di invitare un massimo di quattro autori. Questi costituiscono un secondo livello del rizoma e possono a loro volta invitare fino a tre autori (terzo livello). Gli autori del terzo livello del rizoma potranno infine coinvolgere fino a due autori ciascuno (quarto livello), chiudendo così la lineanerativa.
L’attivazione del rizoma segue una rigida regola che consentirà di rendere trasparente e leggibile la dinamica delle presenze all’evento.
Ogni autore che origina presenze si assume la responsabilità del livello successivo e non influenza in alcun modo le scelte degli autori da lui invitati.

NoPlace_Tatiana_Villani_2

“Estrusione 35cm³” a Noplace4

No Place Tatiana Villani

“Estrusione 35cm³ #01”

 

http://noplace.space/

Conversation pieces: l’arte in residenza

Sabato 3 marzo 2018

Passaggi arte contemporanea, Pisa.

arte_in_residenza

Sabato 3 Marzo, a partire dalle ore 16:30, la galleria Passaggi Arte Contemporanea, in collaborazione con l’Associazione Multiversum Arte, è lieta di ospitare un incontro sul tema delle residenze d’artista. L’iniziativa fa parte del ciclo di approfondimenti Conversation Pieces e intende condividere, tramite un dialogo aperto, le riflessioni di diversi operatori, artisti e curatori coinvolti a più livelli in esperienze residenziali. Interverranno all’incontro: Paolo Borrelli e Fausto Colavecchia (Limiti Inchiusi – Vis à Vis), Beatrice Oleari e Barbara Oteri (FARE – AIR artinresidence), Alessandra Poggianti (Cantiere Toscana), le artiste Tatiana Villani (presenta “Tra le pieghe”, risultato della residenza Vis à Vis) e Simona Paladino, i curatori Pietro Gaglianò e Matteo Innocenti. Interverrà inoltre in apertura Andrea Ferrante, Assessore alla cultura di Pisa.

Still from "Bambini" di Tatiana Villani

Still from “Bambini” di Tatiana Villani

Everything I Know/ Volume 2

Everything I Know

“Everything I Know” di Mariagrazia Pontorno

A Project by Mariagrazia Pontorno, curated by and developed with Elena Giulia Abbiatici and Silvana Vassallo, with the kind assistance of Ines Musumeci Greco. Boarding crew – project development: Rosa Ciacci.
1817 – 2017 A NEW TRIP IN LEOPOLDINA’S SPIRIT
Exactly two hundred years have passed since 1817, when Leopoldina Habsburg-Lorena, daughter of the Austrian Emperor Francis II, undertook an adventurous journey to Rio de Janeiro as the promised wife of Don Pedro of Braganza, heir to the throne of Portugal. Leopoldina was a very well educated young woman, particularly passionate about natural science. On her wedding trip to Brazil she was accompanied by an expedition of scientists, botanists and artists. Once married, she became a key figure in the political and cultural history of Brazil, promoted exchanges between the Old and the New World and actively defended of the poor and the slaves, whose inhuman conditions horrified her. She also played a significant role in the process of Brazilian independence from the Portuguese domination.
After two centuries, Everything I Know proposes a contemporary interpretation of Leopoldina’s voyage, inspired by the same spirit of exploration and knowledge. The core of the project consists of an artist’s journey on a cargo ship to Rio de Janeiro, together with a real and virtual group of artists and intellectuals. The project wants to document the arguments of debate and reflection during the three weeks of navigation, starting from the contributions produced by the “virtual crew”in order to debate, from an aesthetic and artistic standpoint, issues concerning historical, environmental, botanical, and cultural dynamics in today’s Latin America. Once landed in Brazil, we will organize talks and an exhibition at Museu do Meio Ambiente, in collaboration with local artistic and cultural institutions, focusing on the materials on which they have been working while sailing to Brazil.
In partnership with Brasilian Embassy in Rome, Austrian Cultural Forum in Rome, Kunsthistorisches Museum, Botanical Garden of Pisa, Galleria Passaggi.

Tatiana Villani sta sviluppando un interessante processo di studio delle modalità di viaggio dei semi e delle strategie che le piante adottano per viaggiare e riprodursi.
In basso alcune immagini di studio e qui una sua bella presentazione:
“Sono rimasta affascinata dalla portata dell’incrocio di conoscenze e informazioni che la vita crea per poter andare avanti.
Nel caso di Leopoldina e di Raddi la passione naturalistica unita alle necessità lavorative e amorose hanno creato delle traiettorie inedite mettendo in comunicazione profonda due mondi, e l’hanno fatto studiando e trasportando piante e sapere.
I vegetali si riproducono attraverso i propri semi, che rappresentano l’insieme delle informazioni per la loro specie: sono tutto quello che sanno.
Questi semi cercano e trovano il modo di esprimersi trasformandosi in piante e, per trovare le migliori condizioni possibili, spesso affrontano dei viaggi, sia nel tempo che nello spazio. I processi di disseminazione sono molto vari e prevedono sia la possibilità del viaggio autonomo che l’interazione con altre specie. I semi possono viaggiare col vento, possono essere proiettati a distanza per un gioco di tensione dei tessuti nel frutto stesso o per effetto della gravità, possono sviluppare sporgenze adatte a rimanere impigliati su animali ospiti e posso viaggiare nel tempo grazie alla loro scarsità d’acqua che permette di attendere il momento propizio a volte anche a lungo. Affascinata da tutti questi strumenti di relazione e conoscenza sto lavorando a sculture che tentano di individuare gli agganci e le tecniche di conservazione/
comunicazione, alcune piante si forniscono di interessanti pelucchi per difendersi dal freddo o dal caldo estremo o semplicemente per essere attraenti per animali, come gli uccelli che possono spostarli per costruire nuovi nidi”.

#viaggio #semi #vita #saperi

 

Work in progress di Tatiana Villani

 

The Wrong

thewrong

November is coming so here it is the artists list for our upcoming online pavilion at  The Wrong – New Digital Art Biennale.
Participating artists are Marco Cadioli, Federico Cosci, Mighty KongBot, Andrea Natella, Tara Kelton, Luca Leggero, Laika Lovelace, Sabrina Melis, Perla Sardella, Giacomo Verde, Tatiana Villani
http://your-content-is-here.online
==================
YOUR CONTENT IS HERE
We’re the 99% over the green screen
curated by TWT1
hosted by Greencube.gallery
@ The Wrong – New Digital Art Biennale
November 1st, 2017 to January 31st, 2018

TheWrongTatianaVillani

“Crowd Bubbles”

 

SKUMAZ

 

SKUMAZ

Skumaz_Tatiana_Villani

Still from “Let’s Play”

#GUEST #NESXT2017

NESXT_Torino

Dal 26 Ottobre alle 18.00, in occasione del Nesxt, la galleria DavidePaludetto ArteContemporanea, in via degli Artisti 10, ospiterà quattro lavori distinti tra loro ma con collegamenti evidenti, provenienti da Artforms (Prato): Fuori dal Trecciato (Emanuela Baldi, Manuela Mancioppi, Tatiana Villani), Covo-Nius (Pamela Gori, Eva Sauer), Wordsworld (Rachel Morellet), Manifesto SX (Pamela Gori, Rachel Morellet). L’accento è stato posto sul tema dello scambio e l’interrelazione tra artista-spettatore-opera, sul fare insieme che mette in moto dinamiche temporali e relazionali, generando scambi di arricchimento reciproco.
La galleria torinese è caratterizzata dalle mostre di un “gruppo” di artisti attivi nell’ area torinese e romana e da una Project Room dedicata ai giovani. In contemporanea con Artissima presenta la mostra personale di Aron Demetz.
Artforms nasce a Prato, in un ex area industriale diretta da D. Morellet, R. Morellet e P. Gori, con l’intento di coinvolgere artisti internazionali con progetti istituzionali o privati.

 

 

 

Vis à Vis – Fuoriluogo 20 – “Tra le pieghe”

Vis à Vis – Fuoriluogo 20
Artists in Residence Project

San Giuliano del Sannio (CB)
Torre dell’Orologio

Tatiana Villani
“Tra le pieghe”

Fuoriluogo

domenica 27 agosto alle ore 18,30 presso la Torre dell’Orologio a San Giuliano del Sannio sarà inaugurata la mostra conclusiva delle opere realizzate dall’artista in residenza Tatiana Villani.
I lavori sono il risultato di circa un mese di incontri, dialoghi e laboratori realizzati dall’artista con la partecipazione attiva della comunità del piccolo borgo alle porte di Campobasso.
Un progetto di Limiti inchiusi arte contemporanea con il patrocinio della Regione Molise e dell’Assessorato alla Cultura.
a cura di Matteo Innocenti e Silvia Valente

info: www.limitinchiusi.jimdo.com / limitinchiusi@gmail.com

VIS à VIS FUORILUOGO 20

LABORATORIO
per bambini

locandinalaboratori

SAN GIULIANO DEL SANNIO
Ex Cinema San Lorenzo

giovedì 24 agosto, si terrà un laboratorio creativo, guidato dall’artista
Tatiana Villani, con la collaborazione dell’Associazione Limiti Inchiusi.

Il laboratorio è rivolto a tutti i bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni.

Non sono richieste abilità specifiche, consigliato abbigliamento comodo.

L’appuntamento sarà alle 16:30 davanti all’ex cinema. (durata: 2 ore).

VIS à VIS – FUORILUOGO 20

VisaVis

Artisti selezionati per le residenze d’artista 2017:

per il comune di Mafalda – Simona Paladino (Molinella – BO);
per il comune di San Giuliano del Sannio – Tatiana Villani (Viareggio – LU).

Limiti inchiusi arte contemporanea